«L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.»

Dato che l’Italia è una Repubblica democratica, la sovranità, ossia il potere fondamentale dello Stato appartiene agli stessi Italiani.

ITALIA SOVRANA

La Sovranità appartiene al Popolo Italiano

SGARBI ALLA CAMERA ▷ “È UNA FORMA DI RICATTO ALLA MINACCIA DEL COVID: LIBERATE I MUSEI!”

L’#Italia verso il ritorno alla #libertà, sinonimo di normalità? Non per tutte le attività e non allo stesso modo. Lo ha denunciato il deputato Vittorio #Sgarbi intervenuto nella seduta di ieri alla #Camera nel corso della discussione del disegno di legge numero 3045-A.

“Onorevole Presidente Rosato, la esorterei a usare il distanziamento fisico, non sociale, perché qui c’è socialità. Proprio in ordine alle limitazioni della vita che abbiamo patito per più di un anno, voglio indicare una straordinaria e singolare contraddizione. Dal 3 giugno dell’anno scorso, senza i #vaccini, ogni misura che qui è intesa come ritorno e ripresa graduale dopo il rischio calcolato del 26 aprile in cui il Presidente #Draghi ha battuto i #medici pessimisti perché non c’è stato nessun rischio o danno, però esiste un vulnus: servizi essenziali come #musei e siti archeologici sono stati chiusi contro la legge del 15 settembre del 2015 che li dichiarava servizi essenziali come i trasporti e come gli #ospedali. Non ci sono limitazioni ai trasporti, che pure sono un’area a rischio, e tantomeno agli ospedali. Trovo quindi riduttivo e sbagliato che, nell’articolo 5-bis, sia indicato che per i musei occorre, invece che la libertà di accesso, prenotare il sabato e la domenica online almeno un giorno prima: è troppo! Occorre liberare i musei e arrivare fino alla pienezza del contingentamento senza obbligare chi viaggia a prenotare un giorno prima. È una forma di ricatto alla minaccia del #Covid e contraddice ciò che è accaduto l’anno scorso e i diritti al servizio essenziale che sono i musei”.

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *