«L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.»

Dato che l’Italia è una Repubblica democratica, la sovranità, ossia il potere fondamentale dello Stato appartiene agli stessi Italiani.

ITALIA SOVRANA

La Sovranità appartiene al Popolo Italiano

LA PREVISIONE DI BAGNAI ▷ “VOGLIONO IMPORVI NUOVE TASSE: IL RECOVERY FUND SERVE A QUESTO”

Un piano dal valore complessivo di 222,1 miliardi di euro: così viene presentato da politici, media e sostenitori dell’#Europa il #Recovery Plan in #Italia. Si tratta della maggiore fetta del #NextGeneration EU, che mette a disposizione ben 750 miliardi di euro per la #ripresa dei 27 Stati Ue travolti dalla #crisi della #pandemia. Cifre e #soldi che al momento restano solo stampati su carta perché a quasi un anno dall’elaborazione del progetto ancora niente è entrato nei portafogli di istituzioni e cittadini.

Ma oltre alla tempistica del provvedimenti, a far riflettere sono anche le modalità di attuazione. Vale a dire la tanto discussa divisione tra aiuti a fondo perduto e #prestiti, questi ultimi in misura cospicua e prevalente. Il passo successivo all’elargizione dei #soldi sembra già segnato: un’introduzione di nuove #tasse per ripagare i debiti fatti con l’Europa. Ne è convinto anche il senatore della Lega Alberto #Bagnai, che in diretta con Antonello #Angelini e Francesco Vergovich ha lanciato una previsione sul futuro: “L’Europa dirà: noi vi abbiamo aiutato facendovi indebitare, adesso dovete restituirci i debiti e quindi vi tassiamo”. Ecco l’intervista al senatore #AlbertoBagnai a Un Giorno Speciale. Si resiste entrando al #Governo, come abbiamo fatto per diversi buoni motivi tra i quali quello che non ci volevano. Ma siamo entrati proprio per segnare una linea di resistenza a tentativi di questo tipo. Questo deve essere un Governo di salvezza nazionale e la salvezza la si ottiene non compromettendo quello che si ha. È del tutto vero che esiste la volontà, la pulsione di mettere nuove tasse che in parte è incardinata nello stesso Recovery. Il Recovery sarà debito, in ogni caso. I famosi 750 miliardi che l’Europa distribuirà dovranno essere presi a prestito dai mercati. E quindi dovranno poi essere restituiti ai #mercati. Tanto per fare un quadro sul #Recovery: ad oggi sono solo 20 Paesi su 27 che hanno ratificato la decisione sulle risorse proprie. Che cos’è questa cosa di cui nessuno parla? È la decisione di mettere nuove tasse sui #cittadini europei: #plastictax, #webtax, #digitaltax, ecc… Mettere queste nuove tasse che dovranno servire a onorare il debito, pagare gli interessi. Quello che va saputo è che finché tutti i 27 Stati non avranno ratificato queste decisione, non si potrà emettere nessun titolo da parte della Commissione europea, non si potrà raccogliere un singolo #euro sul mercato, non si potrà dare un singolo euro agli Stati membri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *