«L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.»

Dato che l’Italia è una Repubblica democratica, la sovranità, ossia il potere fondamentale dello Stato appartiene agli stessi Italiani.

ITALIA SOVRANA

La Sovranità appartiene al Popolo Italiano

“VI HANNO SEMPRE MENTITO! SAPEVANO COME CURARE IL COVID, MA HANNO OSTACOLATO LE TERAPIE” ▷ Dr Trinca

#Emergenza#Covid​: fatalità, negligenza o gestione dolosa?”: è questa la domanda al centro della conferenza stampa organizzata dal deputato Sara #Cunial​ presso la #Camera​. Un argomento che è stato affrontato da uno dei relatori del convegno, il dottor Franco #Trinca​, che ha sottolineato come “non siamo più di fronte a un’ #emergenza​, siamo dentro una tragedia” alla luce dell’elevato numero di decessi che dai primi mesi del 2020 hanno investito il nostro Paese.

“Non siamo più di fronte a un’emergenza, siamo dentro una tragedia perché c’è una strage di persone, quando si parla di 120.000 morti circa si parla di #strage​, e c’è una strage della società, dell’economia, delle #libertà​ individuali, del futuro. Ora di fronte a questi numeri ci dobbiamo chiedere: è una tragica fatalità? E’ frutto di negligenza? O addirittura ci sono elementi di tale coerenza nella gestione all’incontrario di ciò che si poteva e si doveva fare di utile, tale da configurare l’ipotesi di dolo? Da parte mia devo individuare i punti chiave su cui strada facendo io cominciai a capire che nel complesso c’era qualcosa che non andava. Prima cosa: #Sars​-Cov-2 è arrivato come un fulmine a ciel sereno? Falso. È l’epidemia più prevista e annunciata a livello internazionale della storia sanitaria umana. Stiamo pagando un prezzo spaventoso a questa logica di #medicina​ deviata. Non si fa nulla per stimolare il sistema sanitario per via fisiologica. E abbiamo le prove di come si affronta con una combinazione di medicina biologia e nutrizionale e protocolli farmacologici ben individuati e implementati da centinaia di medici etici, che lavorano in scienza e coscienza. Quindi il #virus​ era annunciato. Ma non solo, il piano pandemico del 2006 non è stato aggiornato. Un’ipotesi di crimine che esponiamo alla magistratura sono le azioni di ostacolo ancora in atto in questo momento da parte di istituzioni sanitarie. È gravissimo! Si vuole continuare a tenere la gente a casa a pane e acqua, cioè a vigile attesa e #tachipirina​? Ma questo è di una gravità inaudita! È dimostrato che da lì nascono i morti e gli affollamenti nelle #terapie​ intensive. Quando l’epidemia da #Wuhan​ si è resa nota all’intero mondo, il ministro #Speranza​ a pagina 28 del suo libro dichiara che era a conoscenza di questa comparsa di virus in #Cina​ e di segnalazioni di casi: questo lo sapevano da tutto il mese di dicembre. Allora hanno mentito agli #italiani​, dicendo che è arrivato come un fulmine a ciel sereno. E come mai non hanno tirato fuori gli #antivirali​? Questa era l’azione chiave prevista dal piano pandemico del 2006. Questa era l’azione chiave, non è stata fatta. Sapevano tutto, eppure è stato fortemente ostacolato. Non sono state volute le #terapiedomiciliari​ idonee. Ancora oggi non si vogliono. Ci troviamo di fronte tanti elementi per poter dire alla magistratura: indagate bene”.

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *