«L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.»

Dato che l’Italia è una Repubblica democratica, la sovranità, ossia il potere fondamentale dello Stato appartiene agli stessi Italiani.

ITALIA SOVRANA

La Sovranità appartiene al Popolo Italiano

IL DOTT. STRAMEZZI IN PIAZZA SPIEGA BENE IL COVID E LE TERAPIE DOMICILIARI

L’aumento delle restrizioni non ha consentito al nostro Paese di avere un numero di vittime da #Covid​ drammaticamente elevato: come si giustificano i dati eccessivi in #Italia​? Tralasciando i cosiddetti interventi non farmaceutici, è possibile che ancora non si stia sbagliando qualcosa nella cura del #virus​? Ne è convinto il dottor Andrea #Stramezzi​, che nei giorni scorsi è sceso in piazza per ribadire le sue tesi sulle #terapiedomiciliari​ da applicare e sugli errori che si continuano a commettere.

“Noi dobbiamo cercare di rallentare la replicazione virale. Ci sono molti farmaci che funzionano: #idrossiclorochina​, meglio della #clorochina​, #azitromicina​ in associazione, oppure c’è l’ #ivermectina​. La cura deve anche prevedere il cortisone. Ci è sempre stato detto quando studiavamo medicina che il #cortisone​ non si dà mai in un’infezione perché toglie le difese. Ma se noi capiamo che le difese sono quelle che possono portarci ad aggravarci è fondamentale darlo. Così come gli #antibiotici​. Sono fondamentali, non come ci dicono alcune ‘viral stars’ perché ci sono infezioni parassite. No, è proprio importante perché agisce sulla replicazione virale. Un altro errore che purtroppo viene ancora fatto negli ospedali, nelle terapie intensive: ti ricoverano, ti fanno una Tac, vedono che non ci sono microtrombi e quindi pensano che il problema sia la polmonite interstiziale. Vi assicuro che non è così. Ve lo assicuro perché io so delle cose che gli ospedalieri non sanno. Io vado a casa dei #pazienti​, li visito, li accarezzo perché la paura fa veramente male credetemi. Il panico di morire, vedere i fratelli, i figli, i genitori che stanno morendo, sapere di essere malato, fa paura. Quindi non solo #terapie​ domiciliari, dobbiamo anche spiegare agli ospedalieri come curarli. Se gli continuano a dare il cortisone, l’antibiotico e l’eparina a basso peso molecolare sottocute, non hanno risolto nulla. Tutti quelli che sono adesso intubati in #terapiaintensiva​ possono tornare a casa: questo è il concetto. Capire cosa è la malattia vuol dire saperla curare e potere guarire”.

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *