«L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.»

Dato che l’Italia è una Repubblica democratica, la sovranità, ossia il potere fondamentale dello Stato appartiene agli stessi Italiani.

ITALIA SOVRANA

La Sovranità appartiene al Popolo Italiano

PARAGONE SENZA FILTRI ▷ “SIAMO SOTTO UNA DITTATURA SILENZIOSA: BASTA! IL PAESE NE HA LE PAL** PIENE”

È stato un #25aprile​ a dir poco atipico quello vissuto ieri dagli #italiani​. La Festa della Liberazione è caduta in un periodo nel quale le nostre #libertà​ sono ancora fortemente compressa causa #Covid​. Del resto, il #coprifuoco​ è proprio una misura che risale al quel periodo della storia dal quale ci siamo liberati e anche il paventato #obbligo​ sui #vaccini​ potrebbe non coincidere con un pieno spirito democratico. Esplicito in tal senso è stato il senatore Gianluigi #Paragone​, che in diretta Facebook ha sparato a zero sulle misure intraprese contro l’#epidemia​, le #chiusure​ e anche il #vaccino​.

#GianluigiParagone​: “Ieri 25 aprile è successo che bisognava rispettare il coprifuoco, altrimenti arrivava la milizia, altrimenti arrivavano le forze dell’ordine. Oggi quindi è il 26 aprile e il #fascismo​ sottile, subdolo, silenzioso, di quel mondo fatto di #multinazionali​, di poteri finanziari e altro possono finalmente tornare a governare senza imbarazzi. Sul coprifuoco il problema non è spostarlo dalle 22.00 alle 23.00, non ci deve essere proprio. Non ci deve essere il coprifuoco, basta! Il Paese ne ha le pal** piene di vivere in condizioni gabbiesche. Ormai siamo dentro un fascismo che è sottile, liquido, talmente subdolo che si è innervato completamente nel modo di vivere la nostra quotidianità. Ieri sera ero da #Giletti​ e ho ascoltato i deliri di questi signori che sono sotto padrone. A un certo punto mi dicono ‘ti vaccini’. Io rispondo che intano non mi vaccino perché non credo in un vaccino che dentro la sperimentazione è privo di qualsiasi garanzia. Ma la stupidaggine più alta che ho sentito è: ‘vaccinati perché devi dare l’esempio’. Io mi dovrei vaccinare perché tutto il mondo si vaccina. Esattamente il criterio del pensiero da polli da allevamento. Poi dopo succede che la #verità​ viene a galla. E ti accorgi che la soluzione verso cui stanno spingendo è un potere superiore che gli dà l’input per dire ‘date il buon esempio, il vaccino è bello, il vaccino vi renderà liberi, se vi vaccinerete tornate alla normalità’. Non è così, si può tranquillamente tornare alla normalità. Mancano le informazioni, siamo in piena sperimentazione. Noi vi mettiamo nella condizione di poter respingere e fare causa a coloro che vi estrometteranno dall’organizzazione di cui fate parte. Ieri durante il 25 aprile abbiamo assistito alla ironica e tragica parodia della Festa della #Liberazione​, consumata nel bel mezzo di tante costrizioni, nel bel mezzo di libertà negate. Si costruisce ancora il mito delle dittature, lo si conserva e lo si alimenta. E nel frattempo si sta irrobustendo un’altra dittatura. Quindi oggi possono tornare tranquillamente a essere i dittatori sottili dei tempi moderni. Abbasso la modernità e viva l’ #Italia​ che sa lottare, che sa distinguersi, l’Italia che conserva la propria specifica e grandiosa identità”.

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *