«L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.»

Dato che l’Italia è una Repubblica democratica, la sovranità, ossia il potere fondamentale dello Stato appartiene agli stessi Italiani.

ITALIA SOVRANA

La Sovranità appartiene al Popolo Italiano

Vi svelo il trucco della zona gialla: sarà il nuovo passo verso la scomparsa della vecchia normalità

La #verità​ è che la #pandemia​ dello yo-yo o del rocchetto che dir si voglia sta procedendo, è il caso di dirlo, a pieno #regime​. L’alternanza ininterrotta di #fase1​ e di #fase2​, per un verso, crea l’illusione che, con il dovuto impegno, si possa uscire da una #emergenza​ che in realtà tende a cronicizzarsi e a farsi nuova #normalità​; e, per un altro verso, fa sì che la colpa del sempre rinnovato ritorno dalla fase 2 alla fase 1 sia generosamente scaricata sui sudditi del nuovo Leviatano terapeutico, incapaci, con la loro condotta irrispettosa verso le sacre #norme​ terapeutiche, di tenere in ordine i conti dei #contagi​.

Non deve peraltro sfuggire come il cordino dello yo-yo stia diventando sempre più corto e come il passaggio dalla fase 1 alla fase 2 e viceversa si consumi in tempi sempre più rapidi. Non siamo ancora tornati alla fase 2 di fine #aprile​ e già molti soloni parlano di inevitabili chiusure che si produrranno con l’allentamento delle misure emergenziali. D’altro canto, non deve neppure passare inosservato come, di fatto, l’obiettivo ultimo a cui l’immaginario collettivo tende non coincida nemmeno più con il ritorno alla normalità e, quindi, con il passaggio dalla fase 2 alla fine della emergenza in quanto tale. Già da tempo, infatti, il traguardo bramato dai più coincide con la #zonagialla​, concepita come il non plus ultra della libertà possibile. Ma la fase gialla, come sanno ormai anche i bambini, non coincide affatto con la normalità e con la #libertà​: è pur sempre una condizione di emergenza, seppure blanda e mitigata rispetto alla fase 1 dei #lockdown​ e delle #chiusure​ integrali. Insomma, diciamolo apertamente: in lockdown cognitivo permanente, i sudditi mascherati del nuovo #capitalismo​ terapeutico hanno metabolizzato l’assunto secondo cui alla #vecchianormalità​ non si tornerà mai più e, tutt’alpiù, si potrà ambire alla zona gialla. Pensateci bene: i più stanno giubilando con baldanza per il ritorno alla zona gialla e alla fase 2, ormai senza più pensare che non si tratta affatto della normalità. Di quest’ultima ormai nessuno più parla, come se fosse uno sbiadito ricordo legato a epoche trascorse irreversibilmente.

RadioAttività, lampi del pensiero con #DiegoFusaro

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *