«L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.»

Dato che l’Italia è una Repubblica democratica, la sovranità, ossia il potere fondamentale dello Stato appartiene agli stessi Italiani.

ITALIA SOVRANA

La Sovranità appartiene al Popolo Italiano

“LA TERAPIA CONTRO IL COVID C’È, MA NON È QUELLA INDICATA DAL MINISTERO DELLA SALUTE”

Anche il professore Giulio #Tarro​, virologo di fama internazionale, pronuncia il suo personalissimo e duro “J’accuse” nei confronti dei #protocolli​ del #Ministero​ della Salute che avrebbero dovuto curare il #covid​. “La #terapia​ non deve essere quella che viene consigliata dal nostro Ministero della Salute”, dice #GiulioTarro​ prendendo una posizione netta. Questo il suo intervento sulla pagina della Dr.ssa Giulia Gianfilippo in un colloquio dal titolo “Come uscire dalla #pandemia​”.

“Io non voglio essere quello che vuole mettere l’indice agli errori fatti. Però mi conforto nel sapere che probabilmente soltanto tre settimane fa c’è stato un articolo-editoriale su una delle riviste più prestigiose #Nature​, che ha fatto un editoriale sul nostro #Comitatotecnicoscientifico​. Ha detto che non era all’altezza di svolgere il proprio compito perché erano tutti soggetti chiamati ad personam e per giunta in tutti questi consulenti non c’era un solo #virologo​. Per quanto riguarda l’aspetto terapeutico innanzitutto il Ministero della Salute aveva consigliato all’inizio di non fare le autopsie. E l’altro consiglio terapeutico è stato di dare a un paziente con la febbre, possibilmente affetto da Covid, solo un antipiretico e di aspettare. Noi dobbiamo sapere, avendo i #dati#cinesi​ a portata di mano già dall’anno scorso, che l’81% dei soggetti andava incontro a una manifestazione respiratoria febbrile che non dava nessuna preoccupazione. Però c’era un 4,7% che invece aveva una fase critica. Gli stessi cinesi hanno parlato di 2-3% di #letalità​, cioè sarebbero le vittime fra i contagiati. Poi addirittura, tramite uno studio fatto dal dottor #Fauci​ insieme a altri collaboratori che hanno rivisto i dati cinesi e hanno potuto stabilire che effettivamente questa mortalità era legata a patologie pregresse o in atto. Come quelle tumorali o cardiocircolatorie. Per cui si poteva ridurre la #mortalità​ del virus presumibilmente al di sotto dell’1%. Si tratta di una malattia verso cui c’è una terapia. La terapia non deve essere quella che viene consigliata dal nostro Ministero della Salute, di prendere l’antipiretico e aspettare. Aspettare che cosa? Che peggiori? E le terapie per giunta ci sono, lo sanno in tutto il mondo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *